Quiche ai porri e speck

Amo particolarmente le quiche e le torte salate. La ricetta che trovare di seguito è quella che uso sempre come base, potete semplicemente variarne il ripieno 🙂
La ricetta della pasta brisée che vi propongo è di Michel Roux (aka la pasta brisée più famosa del web), ma se non avete voglia o tempo di realizzarla potete comprarne un rotolo già pronto, in questo caso seguite la ricetta dal punto in cui si fodera la tortiera.

Senza glutine: Non ho mai provato a realizzare la pasta brisée senza glutine in casa, ma in vendita trovate il rotolo già pronto per essere utilizzato.

Ingredienti – per una tortiera da quiche di 24 cm 

Per la pasta brisée:
250 g farina 00
150 g burro freddo
1 uovo
1 cucchiaio di latte freddo
1 cucchiaino di sale
un pizzico di zucchero
Per il ripieno:
200 ml panna fresca liquida
2 uova
3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
3 porri
150 g speck
una noce di burro
olio evo
sale e pepe

Procedimento
Per la pasta brisée di Michel Roux
Versare la farina a fontana sul piano di lavoro. Al centro mettere il burro freddo a pezzetti, l’uovo, il sale e lo zucchero e lavorare con la punta delle dita per ottenere un composto sbriciolato (questa operazione potete farla anche frullando brevemente il tutto in un mixer). Quindi unire il latte e lavorare brevemente l’impasto per renderlo liscio e compatto, prestando attenzione a non surriscaldarlo. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e riporre in frigorifero per almeno 40 minuti.
Quindi stenderla in un disco spesso 3-4 mm e usarla per foderare uno stampo imburrato o rivestito di carta da forno (per tagliare l’eccesso di pasta usare la lama di un coltello o passare sopra il mattarello). Bucherellare con una forchetta il fondo e lasciare raffreddare in frigorifero per 20 minuti.
Appoggiare nel guscio di pasta un foglio di carta da forno, riempire con dei pesetti (dei fagioli vanno benissimo) e procedere con la cottura in bianco in forno statico preriscaldato a 180° per 20 minuti. Poi rimuovere i pesetti e la carta da forno e rimettere in forno per altri 5 minuti, quindi sfornarla e lasciarla da parte mentre si prepara il ripieno.
Per il ripieno
Pulire i porri eliminando le foglie, la parte finale con le radici e lo strato più esterno, quindi affettarli a rondelle sottili.
Dopo avere fatto scaldare in una padella la noce di burro con un goccio d’olio, far stufare i porri per 15 minuti fino a che diventano teneri (se necessario unire un cucchiaio d’acqua), salare e pepare.
Nel frattempo tagliare a striscioline lo speck, quando i porri sono già pronti unirlo in padella e saltare il tutto un altro paio di minuti, quindi spegnere il fuoco e lasciare da parte.
In una ciotola mescolare la panna fresca con le uova, il sale, il pepe e il parmigiano grattuggiato.
Distribuire il composto di porri e speck nel guscio di pasta e coprire con la crema di panna fino al bordo.
Infornare a 180° (sempre forno statico già caldo) per 20-25 minuti finchè è bella dorata. Una volta tolta dal forno lasciarla intiepidire un po’ e quindi servirla.

Quale stampo?
Esistono dei bellissimi stampi da quiche con il fondo removibile e i bordi ondulati che sono perfetti per questa preparazione, ancora di più se microforati. Gli stampi abbastanza alti sono gli stessi che utilizzo per le crostate.
In alternativa potete utilizzare un più comune stampo a cerniera avendo cura di tagliare il bordo all’altezza giusta.


Related Posts

Torta salata con ricotta, tonno e porri

Torta salata con ricotta, tonno e porri

La ricetta di questa torta salata è stata ispirata da questo post, trovato tramite la sfida dell’MTChallenge sulla mia amata pasta brisée, anche se nel mio caso purtroppo la ricotta di bufala campana è inevitabilmente diventata ricotta di mucca lombarda.

Quiche ai porri e caprino

Quiche ai porri e caprino

Dopo un paio di mesi di assenza trascorsi a finire la tesi, rieccomi laureata e in vacanza! 😀 Finalmente posso ricominciare a fare altro, a cucinare e a studiare i miei amati libri di ricette. Ho tanti piani da realizzare e tante cose da condividere, […]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: